La secchia rapita è al centro di un poema in ottave scritto da Alessandro Tassoni. la storia narra la storia del conflitto tra Modena e Bologna al tempo dell’imperatoreFederico II. Durante la battaglia di Zappolino tra bolognesi e modenesi, questi ultimi riescono a far fuggire i primi inseguendoli fin nel cuore della stessa Bologna dove prendono una secchia di legno da un pozzo come trofeo di guerra. Al rifiuto dei modenesi di riconsegnare la secchia, i bolognesi dichiarano loro guerra, la quale si conclude solo quando il legato pontificio riesce a raggiungere un accordo, al termine del quale Modena si guadagna il possesso della secchia.

La riproduzione della secchia ad oggi è esposta all’interno della Torre Ghirlandina.

Condividi su: