La Torre, alta circa 30 metri, si erge maestosa nel centro della cittadina. Il primo impianto risale al 1210, anno in cui fu fondato il territorio fortificato di Spilamberto per contrastare i bolognesi sul fiume Panaro e l’edificio fungeva da importante punto di avvistamento. Originariamente una fortezza difensiva, nel corso dei secoli ha subito diverse trasformazioni, ma conserva tracce dell’antico ponte levatoio e delle mura perimetrali

Attualmente il Torrione accoglie anche una sezione del Museo archeologico e la sede dell’Ordine del Nocino Modenese.

Condividi su: